Us Open, Berrettini è nei quarti: per Matteo c’è Dole Djokovic

martedì 7 Settembre 2021

Matteo Berrettini ha dato una spallata al tedesco Oscar Otte (6-4 3-6 6-3 6-2 il punteggio con un infortunio alla mano per Otte nel finale in seguito a una caduta) e ha conquistato per la seconda volta dopo il 2019 i quarti di finale degli Us Open dove domani lo attende Djokovic che ha superato Brooksby 1-6 6-3 6-2 6-2. Ed è la terza volta che il numero 1 italiano incontra il numero 1 al mondo negli Slam in questo 2021: l’ultima è stata la finale di Wimbledon.

Adesso il giocatore del CC Aniene ha, oltre a Nole, raggiunto i quarti negli Slam su tre diverse superfici quest’anno. Inoltre, Matteo è il primo italiano della storia che abbia ottenuto questo risultato in una singola stagione. Prima di lui, ma con due quarti raggiunti, era stato Nicola Pietrangeli nel suo super 1960, anno che lo ha visto vincere per la seconda volta il Roland Garros e perdere la semifinale di Wimbledon.

Dicevamo del successo di Berrettini contro Otte. Nel primo set Matteo nel settimo gioco ha conquistato l break e si è portato avanti 4-3 per chiudere il set 6-4 in 35 minuti. Ma nel secondo set un calo generale, servizio non efficace, errori, hanno lanciato il tedesco che subito si è guadagnato un break . Nessuna reazione del romano e Otte, che all’esordio aveva eliminato Sonego e poi Seppi, ha chiuso 6-3.

Tutto da rifare. Nel terzo set, dopo un avvio ancora in chiaroscuro, ma scossa di Matteo che certo non poteva perdere con il numero 144 al mondo. Il servizio è tornato quello giusto, ha strappato la battuta al tedesco, che ha giocato sapendo di non avere nulla da perdere, e ha chiuso il set sul 6-3.

Nel quarto set, sul 2-2, Otte è caduto indietreggiando su uno smash e si è infortunato a una mano. Dopo il medical time out, il tedesco è tornato in campo e ha chiuso con fatica. Break di Matteo nel quinto gioco prima di chiudere il match 6-2.