Nuoto, Karim Gouda è irresistibile:
firma altri due record italiani

domenica 14 Febbraio 2021

Karim Gouda non si ferma. Per il nuotatore paralimpico del CC Aniene il record è la sua prerogativa. Gouda in soli otto giorni ha aggiornato l’albo dei record italiani in vasca lunga migliorando i quattro record assoluti che detiene dall’8 dicembre scorso. Se il weekend scorso era toccato ai 50 e ai 100 dorso, con tanto di minimo centrato per andare alle Paralimpiadi di Tokyo nei 10 dorso, il giorno di San Valentina nella seconda parte dei campionati regionali FIN (tenutasi sempre a Bologna, nella Piscina Carmen Longo), si è concesso il lusso di abbassare sia quello dei 50 farfalla portandolo a 34”29 (precedente 34”63, Bologna 24 ottobre 2020) e di togliere addirittura quasi tre secondi a quello dei 200 dorso toccando in 2’56”53 (precedente, 2’59”32 sempre a Bologna lo scorso 8 dicembre ).

Dando un’occhiata alla ranking paralimpico mondiale, queste prestazioni rappresentano rispettivamente la prima e la seconda mondiale del 2021. Al di là di queste considerazioni, ricordando che si è gareggiato poco e siamo all’inizio della stagione, il dato che più conforta è la continua crescita di questo sedicenne che ogni giorno impara qualcosa e appare determinato a inseguire i suoi sogni.

Da ricordare anche che i due record sono stati ottenuti a 8 minuti di distanza: solo tre batterie dei 50 farfalla hanno infatti rappresentato il tempo di riposo fra la prima prestazione e la seconda. In quest’ultima, le due metà gara sono state coperte in maniera molto regolare, 1’27” per i primi 100 metri e 1’29”5 per i secondi. Anche questo un segno tangibile della nuova capacità di gestire bene una gara come i 200.

Tra due settimane si replica, stavolta  in ambito FINP, dopo oltre un anno di pausa forzata, con le gare a Lignano Sabbiadoro e con i titoli italiani assoluti in palio.