News / Sport paralimpici 03 dicembre 2018

Nuoto, 25 medaglie ai Campionati Assoluti

In netto anticipo sui botti di fine anno, la nostra rappresentativa, seppur composta da solo 6 elementi e orfana di Federico Bassani, cui vanno i migliori auguri di pronta guarigione, ha pensato bene di inanellare una serie di prestazioni col botto appunto. In occasione dei Campionati italiani Assoluti paralimpici, svoltisi a Loano l’1 e il 2 dicembre, il bilancio conclusivo per l’Aniene è di 17 medaglie d’oro, 6 d’argento e 2 di bronzo. Ben tre sono stati i record europei stabiliti rispettivamente da:

  • Alessia Scortechini nei 50 farfalla S10 con 29″91           secondo tempo mondiale 2018
  • Alessia Scortechini nei 100 farfalla S10 con 1’07″36     secondo tempo mondiale 2018
  • Riccardo Menciotti nei 50 dorso S10 con 27″32              primo tempo mondiale 2018

I nostri due atleti hanno anche sfiorato per pochissimi centesimi altri due record europei nei 50 SL (Alessia primo tempo mondiale 2018) e 50 farfalla (Riccardo primo tempo mondiale 2018).  Riccardo con 59”32 nei 100 dorso ha fatto segnare anche il primo tempo al mondo 2018. Questi risultati sono sicuramente un buon viatico per gli obiettivi dei Mondiali (Malesia 2019) e delle Paralimpiadi  (Tokyo 2020) del prossimo biennio. Il resto del gruppo, trascinato dai due capitani, non è certo stato a guardare. Sono arrivati due titoli, corredati da altrettanti record italiani assoluti, per Karim Gouda, che valgono la seconda e la prima posizione nel ranking mondiale in vasca corta rispettivamente nei 50 e 100 dorso. La strada è ancora lunga, ma Karim ha solo 13 anni!

Due titoli anche per il veterano, ma mai domo, Simone Ciulli e per Marika del Mastro con un record di categoria. Un oro infine per Gioele Ciampricotti, reduce dai successi europei, che comunque ha lottato in una manifestazione che prevedeva solo gare sprint, meno adatte a lui che fa dei 400 la distanza base da cui partire.