News / Tennis 16 Settembre 2020

Internazionali d’Italia al Foro,
esordio in scioltezza per Berrettini

Matteo Berrettini è agli ottavi di finale degli Internazionali BNL d’Italia al Foro Italico e attende il derby. Esordio in scioltezza per il nostro giocatore che ha battuto in due set, 7-5 6-1 in 80 minuti, l’argentino Federico Coria, numero 104 del ranking. Derby, dicevamo. Difatti, Matteo nel prossimo turno per giocarsi un posto nei quarti sfiderà il quasi ventinovenne marchigiano Stefano Travaglia, numero 84 ATP, Wind card, che sulla Grand Stand Arena oggi ha battuto il croato Borga Coric, numero 26 Apt, 7-6(2) 7-5 in due ore e 21 minuti. I due tennisti non si affrontano da quattro anni.

Nel deserto del Centrale, l’inizio del match per Berrettini non è dei migliori considerando anche il repentino cambio di superficie, dal cemento di New York alla terra di Roma. Il rivale argentino, che ha superato tre turni di qualificazione prima di estromettere Struff all’esordio nel main draw, si è rivelato soprattutto nel primo set, rivale coriaceo e preciso nei colpi. In occasione dell’ottavo gioco Berrettini ha strappato la battuta a Coria ma si è fatto controbreakkare nel game successivo. Nessun contraccolpo psicologico per il numero 1 d’Italia: il campione dell’Aniene ha cancellato e con un break nel dodicesimo game si è imposto 7-5.

Nonostante qualche imperfezione, in particolare con il rovescio, l’inizio del secondo set è stato positivo per Matteo. Che ha trovato subito il break nel secondo game grazie al dritto. Coria ha mostrato i suoi limiti e non ha mai potuto contrastare la forza del giocatore romano che si è portato presto sul 3-0 con un break. L’argentino ha sofferto sul proprio servizio salvandosi  nel quarto game ma nel sesto è arrivato il doppio break.