News / Tennis 18 Settembre 2020

Internazionali BNL d’Italia, Berrettini
vince il derby con Travaglia: è ai quarti

Due tie-break per risolvere il derby con Stefano Travaglia e volare ai quarti. Matteo Berrettini va avanti così agli Internazionali BNL d’Italia al Foro Italico, con un poco di apprensione, battendo il rivale, numero 72 al mondo, 7-6(5) 7-6(1) sul Centrale mentre sul Grand Stand il giovane Sinner veniva rimontato e battuto dal bulgare Grigor Dimitrov in tre set.

Il giocatore dell’Aniene numero 8 al mondo è partito fortissimo strappando subito la battuta in apertura a Travaglia. Con il passare dei giochi anche il ventottenne marchigiano ha preso coraggio mentre Berrettini ha sbagliato molto e ha regalato il controbreak al connazionale. Nel quinto game Travaglia sotto 0-40 è riuscito ad annullare tutte e tre le palle break portandosi avanti nel set. Berrettini è scappato sul 3-0, poi è rimasto in vantaggio sul 5-4 e alla fine ha chiuso al time-break.
Anche nel secondo parziale si è continuato a viaggiare sul filo dell’equilibrio. Travaglia ha giocato bene, Berrettini ha commesso qualche errore di troppo e non è riescito a incidere troppo con il suo dritto.

Poi, ha ritrovato la risposta nell’ottavo game e ha conquistato il break che lo ha portato a servire per il match. Travaglia non ha mollato e ha ottenuto il controbreak, pareggiando i conti sul 5-5.

È stato ancora tie-break, totalmente dominato da Berrettini per 7-1, che si aggiudica così anche il secondo set e, di conseguenza, la qualificazione ai quarti di finale degli Internazionali d’Italia 2020.

Nel dopo partita, Berrettini ha affermato che «Sapevo che Stefano sta giocando bene ed è un giocatore che alza il livello quando gioca con gente forte – ha detto – Mi aspettavo una partita difficile, non avevo mai vinto contro di lui. Ho giocato bene due tie-break, questa secondo me è stata la chiave». Analizzando la sfida, Matteo ha aggiunto che «nell’ultima partita non ero tanto contento del mio rovescio, oggi è andata molto bene – ha spiegato il tennista romano – Devo stare attento nel primo colpo dopo il servizio, alcune volte mi addormento, ma sulla terra non puoi permettertelo. La cosa bella è che di testa stavo lì , sono stato pronto nei momenti importanti, questa credo sia stata una cosa fondamentale».

Prossimo avversario, Il norvegese Ruud che ha eliminato Cilic.