Alessia Scortechini oro nei 50sl ai campionati Europei paralimpici

domenica 16 Maggio 2021

Medaglia d’oro per Alessia Scortechini nella finale dei 50 stile libero ai campionati Europei paralimpici di Madeira, in Portogallo. Alessia, che ha gareggiato nella categoria S10, ha toccato in 28”71 e ha battuto l’estone Susannah Kaul (29”31) e la francese Emeline Pierre (29”73).

Ha ben figurato anche Riccardo Menciotti, sempre nei 50 stile con il sesto posto in finale considerando che lui è un dorsista. Per lui 25”57 nella finale vinta dall’ucraino Maksym Krypak con 23”53.

È stata davvero una partenza col botto in quel di Funchal nel primo giorno di gare, con l’Italia saldamente al comando del medagliere, 7 ori , 6 argenti e 4 bronzi. I nostri campioni contribuiscono al ricco bottino con l’oro di Alessia Scortechini al suo primo titolo continentale, nei 50sl S10 con un buon 28”74, a due decimi dal suo record italiano. Alessia entrata in finale col primo tempo ha dominato la gara con una partenza fulminea (0”69 allo stacco), e così come aveva fatto al mattino ha chiuso i conti fin da subito spegnendo sul nascere le velleità delle rivali e vincendo agevolmente lasciando la seconda oltre 6 decimi dietro di lei.

La nostra atleta, allenata da Alessandro D’Alessandro, ha dimostrato una volta di più di saper gestire molto bene pressione e gare e di non essere franta da una condizione che non può essere al top visto che la preparazione è incentrata sui Giochi Paralimpici di Toky.

Merita una menzione il sesto posto di Riccardo Menciotti nella finale della stessa gara versione maschile in un lotto di concorrenti di primissimo piano (l’oro se lo è aggiudicato l’ucraino Kripak campione olimpico in carica davanti all’italiano Raimondi, campione mondiale in carica) ed in una gara non certo conforme alle sue capacità è senz’altro un segnale importante confermato da due dati tecnici: il primato personale in 25”57 ed il miglior stacco dal blocchetto in 0”62 che rappresentano segnali più che incoraggianti per le prove future in cui lo attendiamo protagonista nei 100 dorso e nei 200 misti.