Simona Quadarella vince nel giorno di Federica

martedì 30 Novembre 2021

Nel giorno dell’addio di Federica Pellegrini, i campionati italiani Assoluti Frecciarossa in vasca corta a Riccione hanno visto sette successi targati Aniene (con Federica, doppietta per Elena Di Liddo, Margherita Panziera, Alessandro Fusco, Silvia Di Pietro e Simona Quadarella) ma anche quattro secondi posti e altrettanti terzi.

Detto della vittoria di Federica Pellegrini nei 200sl, successo numero 130 per quel che riguarda i titoli tricolori per la Divina, Simona Quadarella si è presa gli 800sl. La romana, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo in questa gara in vasca lunga e allenata da Christian Minotti prossima al 23esimo compleanno (il 18 dicembre) ha vinto in 8’12”76, prestazione di assoluto valore. Simona ha parlato della sua “capitana” Federica. «Lei è un idolo per tutti noi – ha detto – ed è stata un punto di riferimento e un’atleta dalla quale prendere spunto». Festa anche per Alessandro Fusco, il fidanzato di Simona Quadarella che si è imposto nei 200 rana in 2’05”28. È stato il suo primo titolo («lo cercavo da tanto tempo, avevo bisogno di motivazioni», ha ammesso Alessandro) e spera che questo sia un punto di partenza.

Vittoria per Margherita Panziera nei 200 dorso in 2’03”49. «Ho faticato un po’», ha ammesso l’atleta seguita da Gianluca Belfiore che si è detta felice di poter nuotare nella finale dei 200sl con Federica Pellegrini dove ha chiuso al terzo posto in 1’57”08 alle spalle di Rachele Ceracchi (1’56”49) anche lei atleta dell’Aniene.

Silvia Di Pietro ha conquistato l’oro nei 50sl toccando in 24”12 in quella che era la sua cinquantesima gara della stagione dando appuntamento al Mondiale in corta. In questa finale, ultima gara per Erika Ferraiola, nona in 25”09. Silvia è poi stata seconda nei 100 farfalla con 56”99.

Doppio titolo per Elena Di Liddo, nei 50 dorso con 26”55 e nei 100 farfalla con 56”28.

Secondi posti per Lorenzo Tarocchi nei 400 misti con 4’08”69 e Filippo Berlincioni nei 200 farfalla (1’55”08) mentre Marco De Tullio , Silvia Scalia e Nicolò Martinenghi hanno chiuso al terzo posto i 400sl (3’43”63)m i 50 dorso (27”19) e i 50 rana (26”33).

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto