Tennis 12 Dicembre 2010

Serie A1: scudetto all’Aniene!

 

Quarantasei anni dopo il Circolo Canottieri Roma guidato da Nicola Pietrangeli, lo scudetto maschile a squadre torna nella Capitale grazie al Circolo Canottieri Aniene, che  ha superato in finale al Palasport di Rovereto il Castellazzo Tennis Club. E’ stata una sfida emozionante e lunghissima, conclusasi dopo quasi quattordici ore di gioco (la finale, iniziata alle 10 del mattino, si è chiusa intorno alla mezzanotte). Per assegnare lo scudetto 2010 è stato necessario giocare il doppio di spareggio in cui la coppia formata da Simone Bolelli e Flavio Cipolla ha battuto

Daniele Bracciali ed Alberto Brizzi per 62 75 conquistando così il punto decisivo del 4-3. Per l’Aniene è il primo titolo tricolore a squadre della storia nel massimo campionato maschile.
Nel primo dei due doppi giocati la coppia formata da Daniele Bracciali e Alessandro Tombolini batte  Alessio Di Mauro e Vincenzo Santopadre per 57 76 (4) 13-11. Quindi gli stessi Simone Bolelli e Flavio Cipolla riportano l’Aniene in parità superando Alberto Brizzi e Luca Vanni per 60 76 (4).

Nei singolari Daniele Bracciali sconfigge il polacco Grzegorz Panfil per 76 (5) 63, quindi Vincenzo Santopadre batte Alessandro Tombolini per 60 63 riportandoci in momentanea parità. Il punto del 2-1 per gli emiliani lo conquista Alberto Brizzi superando a sorpresa Simone Bolelli per 75 63, poi Flavio Cipolla ristabilisce il momentaneo equilibrio battendo nel quarto ed ultimo singolare Luca Vanni per 57 62 62.

Questo titolo di campioni d’Italia ce lo meritiamo tutto – ha detto Marco Barbiero, capitano dell’Aniene, dopo aver ricevuto il torfeo dal vice presidente della FIT Ganni Milan – negli anni scorsi avevamo sfiorato più volte la vittoria perdendo match incredibili agli spareggi. Questa volta ce l’abbiamo fatto, i ragazzi sono stati grandi per l’intera stagione”.
Al suo fianco raggiante il Presidente Giovanni Malagò: “E’ una soddisfazione enorme vincere una finale tanto lunga ed equilibrata come questa, dopo averne perse alcune per un soffio. E’ la vittoria di un gruppo fantastico e sono contento soprattutto per il Circolo, per i soci e per Roma, dove finalmente torna lo scudetto che mancava dal 1964″.
Soddisfatto Bolelli, new entry di quest’anno all’Aniene, che ha conquistato per la prima volta in carriera il titolo tricolore a squadre: “In singolo non ho espresso un buon tennis e Brizzi mi ha sorpreso. Poi penso di aver giocato molto bene i due doppi che hanno fatto la differenza. E’ stato grande anche Cipolla”.

(Foto Costantini)