Queen’s, Matteo Berrettini vola in finale: domani affronta Cameron Norris

venerdì 18 Giugno 2021

Matteo Berrettini vola in finale al Queen’s. Il tennista dell’Aniene ha vinto la semifinale a Londra contro Alex De Minaur: 6-4 6-4 per Matteo nei confronti dell’australiano. Per Berrettini si tratta della prima finale di un torneo 500 dell’Atp e domani affronterà il padrone di casa Cameron Norrie.

Prestazione solida da parte dell’azzurro che ha sbrigato la pratica con un primo set vinto da padrone riuscendo a convertire la seconda palla break a disposizione nel terzo gioco ed allungando nel punteggio. De Minaur non è riuscito a trovare la replica giusta e per Berrettini ha chiuso con un agevole 6-4 dopo 39 minuti.

Più complicato il secondo set: l’australiano ha annullato tre palle break da 0-40 nel quinto game e ha insidiato Berrettini in quello successivo con il romano bravo ad annullare palla break e mantenere in equilibrio la situazione.

Si è arrivati fino al 4-4 prima che Matteo decidesse di rompere gli indugi ed alla quarta chance nel nono game strappando il servizio e andando così sul 5-4 e la possibilità di chiudere il match. Berrettini non si è lasciato sfuggire l’occasione chiudendo al terzo match point sul punteggio di 6-4 per un durata complessiva di un’ora e 15 minuti di gioco.

Non è riuscita la doppia vittoria in un giorno a Denis Shapovalov che in apertura di giornata aveva completato il quarto di finale con l’americano Frances Tiafoe vincendo l’altro set per 6-4 dopo il 6-3 di ieri.

Cameron Norrie, padrone di casa, ha vinto la semifinale per 7-5 6-3 in un’ora e 33 minuti e giocherà per la prima volta l’ultimo atto sia in patria che sull’erba.

******

Matteo Berrettini è in semifinale al Queen’s

Pioggia a Londra e al Queen’s le partite subiscono rinvii. L’attesa ha poi regalato un Matteo Berrettini in semifinale dove domani affronterà l’australiano Alex De Minaur, attuale numero 24 del mondo. Il giocatore dell’Aniene, testa di serie numero 1 del tabellone, dopo le vittorie contro Stefano Travaglia e Andy Murray, ha superato anche un’altra insidia britannica: 7-6 6-3 contro Daniel Evans affrontato oggi nei quarti.

Partita tutt’altro che scontata per Matteo: il rovescio di Evans ha dato qualche problema all’italiano che ha sprecato nel primo set ed è stato più incisivo nel secondo.

Alla prima partecipazione al torneo del Queen’s, Berrettini adesso è a un passo dalla finale.

Il tennista romano ha conquistato un set che fino all’ultimo ha avuto le sembianze della beffa. Otto le palle break, tra il primo e il quinto game, che il numero 9 al mondo non ha capitalizzato: per due volte Berrettini si è portato sullo 0-40 ma si è fatto riprendere da Evans.

Nel secondo set il primo ad avere la chance di strappare il servizio all’avversario è stato Evans, sul 2-2: Berrettini si è salvato con un ottimo scambio condotto con il dritto da fondo sulla seconda di servizio.

Sul 5-3, Matteo ha servito per il match. Piccolo brivido sul 15-30, con una volée che ha toccato il nastro e con un po’ di fortuna è andata di là: Berrettini ha chiuso set e match.