News / Nuoto 04 agosto 2018

Oro europeo e record italiano per Simona Quadarella negli 800

L’oro e il record per Simona Quadarella nel giorno targato Aniene. L’atleta del Circolo ha conquistato il titolo europeo negli 800 stile libero ai campionati continentali che si stanno svolgendo al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow. Simona, che è sempre tenuto la testa della gara, quindi una donna sola al comando, ha toccato in 8’16”35, record italiano storico che cancella l’8’17’”21 con cui Alessia Filippi, allora con il costumone gommato, ha conquistato il bronzo ai Mondiali di Roma 2009. L’atleta del nostro Circolo allenata da Cristian Minotti, la scorsa estate aveva conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali nei 1500 e poi si era imposta negli 800 sl e nei 1500 sl alle Universiadi di Taipei in agosto mentre ai recenti Giochi del Mediterraneo a Tarragona, in Spagna, ha vinto i 400 sl e gli 800 sl.
Felice la ragazza romana di Ottavia. «E’ il mio primo record – ha detto Simona – un po’ me lo aspettavo ma è sempre una grande soddisfazione. Adesso il desiderio è cercare il bis nei 1500. Sarei davvero contenta perché sarebbe il coronamento del grande lavoro sto portando avanti in queste stagioni».
Per gli appassionati dei numeri, ecco i passaggi della Quadarella ogni 100 metri: 1’00’”14, 2’02’”69, 3’05’”83, 4’08’”53, 5’10’”68, 6’12”94, 7’15’”53.
Alle spalle di Simona, l’ungherese Ajna Kesely (8’21”91) e la russa Anna Egorova (8’24”61).
Prima di Simona Quadarella avevano conquistato medaglie negli 800 sl agli Europei Novella Calligaris (bronzo nel 1970 a Barcellona), Alessia Filippi (oro a Eindhoven 2008) e Federica Pellegrini (bronzo a Budapest 2010).
Seconda medaglia per l’Italia e ancora con un’atleta dell’Aniene grazie al bronzo nei 100 farfalla di Elena Di Liddo con 57’”58. Per lei, 25enne pugliese di Bisceglie, è il secondo tempo di sempre dopo il 57”38 ottenuto al Sette Colli. «Questa medaglia mi regala la più grande emozione provata nella mia carriera», ha detto la nostra campionessa. Unico neo, non essere riuscita a far suo il primato italiano. «Ma va benissimo così», ha aggiunto.
Quinto posto per l’Italia della 4×200 sl mista: nelle ultime due frazioni dopo Filippo Megli e Alessio Proietti Colonna, sono scese in vasca due atlete dell’Aniene: Federica Pellegrini (1’56”76) e Margherita Panziera (1’59”76) per un complessivo 7’32”37, con l’oro delle Germania in 7’28”43.
Silvia Scalia ha conquistato la finale dei 50 dorso con il quarto posto in semifinale con 27”96.