Nuoto/Simona Quadarella, splendido oro europeo nei 1500sl

lunedì 15 Agosto 2022

La supremazia d’oro di Simona Quadarella splendida nei 1500sl, il quarto posto di Marco De Tullio nei 200sl vinti dal campione romeno David Popovici a suon di record del mondo juniores con 1’42”97, l’altro quarto posto della staffetta 4x100sl mixed con Silvia Di Pietro schierata in terza frazione prima di consegnare il testimone al primo posto a Chiara Tarantino e il record italiano di Silvia Di Pietro nei 50sl. Tutto questo nella quinta giornata dei campionati Europei di nuoto al Foro Italico per i colori dell’Aniene aspettando le finali di domani con Margherita Panziera nei 100 dorso e con Nicolò Martinenghi nei 50 rana, entrambi in finale con il miglior tempo (59”72 e 26”64) con Silvia Scalia che nella finale del dorso ha il quinto crono, 1’00”04 che è il suo primato personale, ma anche con Silvia Di Pietro nella finale dei 50sl che vanta non solo il terzo tempo con 24”72, crono che è il nuovo record italiano che migliora il già suo 24”84 ottenuto nel lontano 24 agosto 2014 agli Europei di Berlino.

Lo Stadio del Nuoto tutto per lei, per Simona che è davvero la regina del mezzofondo con il suo coach Christian Minotti. Trenta vasche sempre al comando – 1’00”79, 2’03”75, 3’07”03, 4’10”38, 5’14”00, 6’17”49, 7’21”67, 8’25”46, 9’29”69, 10’33”89, 11’38”13,  12’42”59, 13’46”79, 14’51”30 per un conclusivo 15’54”15 – prima di esultare davanti al suo pubblico, quello di casa.

Dopo aver conquistato l’oro degli 800sl, Simona si è confermata anche sulla distanza più lunga per un magnifico tris dopo le vittorie a Glasgow nel 2018 e Budapest lo scorso anno. Un dominio perfetto aspettando di nuotare i 400sl sognando ancora la tripletta come nel 2018 e 2021. Dietro di lei, a grande distanza, l’ungherese Viktroia Mihalyvari seconda in 16’02”15.

«Sono felicissima, il tempo non è splendido ma sono veramente stanca: non ho più tante forze in corpo – racconta Simo – Mi sarebbe piaciuto nuotare più veloce: evidentemente non ne avevo di più. Sono contenta per i tanti tifosi presenti qui allo Stadio del Nuoto».

Due ragazzi dell’Aniene in vasca nella finale dei 200sl: Marco De Tullio quarto con 1’46”37 e Stefano Di Cola sesto con 1’46”74. David Popovici – già oro nei 100 sl con record del mondo (46”86) – con il record del mondo juniores di 1’42”97 che cancella l’1’43”21 siglato da lui stesso al Mondiale di Budapest a giugno, si è preso la scena.

Nella 4x100sl mixed arriva il quarto posto. Lorenzo Zazzeri (48”38), Alessandro Miressi (47”38), Silvia Di Pietro (53”92) e Chiara Tarantino (53”94) hanno nuotato in 3’23”62, a 32 centesimi dal terzo gradino del podio.