Mondiali in vasca corta/Rana d’argento per Nicolò Martinenghi

martedì 21 Dicembre 2021

L’argento di Martinenghi nei 50 rana e l’oro con Matteo Rivolta e di Martinenghi con la 4×100 mista insieme a Lorenzo Mora e Alessandro Miressi sono il bottino dei nuotatori dell’Aniene nell’ultima giornata del Mondiale in vasca corta ad Abu Dhabi.

Nicolò Martinenghi ha chiuso il suo splendido 2021 con l’argento nei 50 rana dopo quello conquistato nei 100. Il 21enne varesino dell’Aniene che in estate ha fatto suo il bronzo olimpico nei 100 ha nuotato in 25”55, ad appena due centesimi dallo statunitense Nick Fink che ha vinto l’oro. «Peccato per questi due centesimi – ha detto Nicolò – ma ho dato veramente tutto quello che avevo. Nei 50 sono spesso piccoli dettagli a fare la differenza. Comunque va benissimo così».

Staffetta sul tetto del mondo. La 4×100 mista si è presa tutto: l’oro, il record dei campionati e il primato italiano. E metà dei componenti hanno la cuffia del CC Aniene. Dopo Lorenzo Mora (50”34) è sceso in acqua Martinenghi (55”94) e poi Matteo Rivolta (48”43) prima della chiusura di un grande Alessandro Miressi (45”05) che poco prima aveva vinto i 100sl in 45”57. Successo con 3’19”76 che ha cancellato il 3’23”51 ottenuto dalla nazionale azzurra lo scorso settembre. Alle spalle degli azzurri gli Stati Uniti (3’20”50) e la Russia (3’20”65). Nel dopo gara Rivolta ha osservato che «non pensavo di essere andato così bene, perché sono molto stanco. Diciamo che le prestazioni dei miei compagni invogliano a dare il massimo in ogni momento». Felice Martinenghi che ha nuotato poco dopo l’argento individuale nei 50 rana. «È un bel modo di terminare l’anno e avvicinarsi alle feste di Natale. Eravamo fiduciosi prima del via ed è venuta fuori una grande prestazione – ha affermato Nicolò – Speriamo di aver fatto felici i tifosi che ci seguono da casa».

Tra gli altri risultati dell’ultimo giorno di gare, il sesto posto della 4×100 mista femminile con Silvia Scalia (57”56), Martina Carraro (1’04”98), Elena Di Liddo (55”93) e Silvia Di Pietro (52”56) per un complessivo 3’51”03 che rappresenta il nuovo record italiano. La Di Pietro ha osservato che «in questa gara le altre erano proprio troppo lontane da noi: non potevamo fare di più».

Quinto posto per Elena Di Liddo nei 100 farfalla con 56”34 vinti dalla canadese Margaret MacNeil in 55”04. «Sapevo che il podio era ben distante – ha ammesso l’atleta dell’Aniene allenata da Raffaele Girardi – Questi Mondiali arrivano al termine di un 2021 molto impegnativo. Adesso un po’ di riposo ci vuole per ripartire con entusiasmo».

Chiusura con Silvia Di Pietro nella finale dei 50sl vinta dalla svedese Sarah Sjostrom in 23”08. L’atleta del nostro Circolo ha chiuso in ottava posizione con 23”98.

Photo Giorgio Perottino / Deepbluemedia