L’Aniene primo club agli Assoluti invernali in vasca corta

mercoledì 1 Dicembre 2021

L’Aniene ha chiuso al primo posto la classifica delle società sia complessiva che trai club civili in campo maschile e in campo femminile ai campionati italiani Assoluti Frecciarossa in vasca corta a Riccione. Nella seconda giornata, quella del dopo Federica Pellegrini, titoli con il bis di Simona Quadarella e i successi di Silvia Di Pietro e Giulia D’Innocenzo insieme ai secondi posti di Elena Di Liddo, Nicolò Martinenghi, Piero Codia (100 farfalla con 50”86), Leonardo Deplano (50sl con 21”43), Luca De Tullio (1500sl con 14’40”28) e Lorenzo Tarocchi (200 misti con 1’56”60) e i terzi posti di Matteo Rivolta (50 dorso con 23”76), Ilaria Scarcella (50 rana con 30”40), Christopher Ciccarese (200 dorso con 1’54”52), Margherita Panziera, Giovanni Sorriso (200 misti con 1’57”58) e ancora di Giulia D’Innocenzo e Piero Codia (50sl con 21”60) hanno chiuso i campionati italiani Assoluti in vasca corta a Riccione.

Dopo gli 800sl, Simona Quadarella ha conquistato la maglia tricolore anche nei 400sl toccando in 4’03”29. L’atleta guidata da Christian Minotti ha preso il comando dopo i 100 e non ha più mollato. «Va bene anche il tempo – ha osservato Simona – Tra due settimane ci sono i Mondiali in corta e non potevo pretendere di fare meglio».

Grande prestazione per Giulia D’Innocenzo nei 100 dorso. Primato personale con 57”55 per l’atleta allenata da Sandro Signori, felice per aver ritrovato la condizione dopo molti problemi. «Non ultimi il covid – ha raccontato – Non ho mai smesso di crederci».

Podio tutto Aniene nei 50 farfalla femminili: vittoria per Silvia Di Pietro (25”38), argento per Elena di Liddo (25”77) e bronzo per Giulia D’Innocenzo (25”93). Silvia, che ai recenti Europei di Kazan in “corta” dove ha conquistato due medaglie d’argento (4x50sl mixed e 4×50 mista mixed) e due di bronzo (50 farfalla e 4×50 mista) ha precisato che la sua «non è stata una gara perfetta, ma va bene. Sono soddisfatta del tempo e del percorso che sto facendo». Per la di Liddo, poi, anche il secondo posto nei 100sl con 53”86.

Nicolò Martinenghi è stato secondo nei 100 rana, gara che ha vinto il successo di Simone Cerasuolo che si è preso con 56”66 il primato del mondo junior. Martinenghi, secondo, ha segnato 56”96. «È bello pensare che qualche anno fa c’ero io al suo posto – ha detto Nicolò parlando di Cerasuolo – Qui io sono arrivato un po’ affaticato».

Abbiamo detto dei successi di società. Tra gli uomini i ragazzi di Gianni Nagni hanno totalizzato 

308 punti e superato l’Esercito (241,5) e le Fiamme Oro (198) mentre le ragazze hanno la meglio con 300,5 punti sulle Fiamme Oro (199) e i Carabinieri (182,5) per quanto riguarda la classifica complessiva mentre in quella delle società civili l’Aniene ha superato l’Imolanuoto (108) e la In Sport Rane Rosse (99,5) in campo maschile e le ragazze con 300,5 punti hanno avuto la meglio su NA Azzurra (126,5) e Aurelia Nuoto (89,5).

Photo Andrea Staccioli / Deepbluemedia / Insidefoto