La Lunga Bolina-Coppa Intermatica 2011: vince Aleph

lunedì 23 Maggio 2011

Il Fortuna 60 Aleph, skipper e timoniere Alessandro Rinaldi/C.C. Aniene, ha vinto la seconda edizione de La Lunga Bolina – Trofeo Intermatica, regata d’altura organizzata dal Circolo Canottieri Aniene partita venerdì 19 maggio alle ore 22,00 da Santa Marinella. Per Rinaldi una soddisfazione particolare in considerazione del fatto che questa è la sua seconda vittoria stagionale dopo il successo a bordo dell’Este 24 Ridecosì nella Coppa Challenger Mario de Tuddo dello scorso mese di aprile. Aleph ha anche stabilito il nuovo record di percorrenza della regata con 23 ore e 10 minuti, che sono stati necessari  per completare il percorso di 155 miglia (Santa Marinella, Montescristo, Isola del Giglio e arrivo a Riva di Traiano). Al secondo posto Vanitè, Grand Soleil 43 di Mario Aquila che ha tagliato il traguardo alle 03,37 del 22 maggio e al terzo Milù il Grand Surprise di Stefano Marioni (che è arrivato alle 04,46 del 22 maggio). Al quarto, quinto, sesto e settimo posto rispettivamente Gigas, Quattrogatti, Ester e Balbec. Intermatica, partner del Circolo Canottieri Aniene premierà il 1° classificato un telefono satellitare Thuraya XT, mentre il secondo classificato riceverà un Inmarsat IsatPhone Pro e il terzo un Thuraya SO 2510. La cerimonia ufficiale di premiazione si svolgerà martedì 31 maggio nell’ambito di una serata di gala presso il Circolo Canottieri Aniene di Roma. Alessandro Rinaldi, skipper e timoniere di Aleph vincitore de La lunga Bolina – Coppa Intermatica 2011, ha dichiarato entusiasta: “E’ stata una regata straordinaria, innanzitutto per il percorso. Che io ricordi non c’è mai stata una regata così tra le bellissime isole dell’arcipelago toscano. Avere l’isola di Montecristo come boa attorno a cui abbiamo tracciato rotte a filo dei limiti consentiti,  accompagnati da un branco di delfini, è stato un scenario da togliere il respiro. La regata è stata un ottimo allenamento in previsione del Mondiale Maxi di Porto Cervo. Abbiamo lavorato molto di tattica con il meteo: bel vento costante fino a Montecristo, dopodiché abbiamo cercato di sfruttare al massimo i canali di vento verso l’isola del Giglio e Giannutri, dove di solito il cono d’ombra gioca brutti scherzi, ma noi siamo riusciti a scegliere sempre il bordo migliore! La strategia vincente è stata proprio rimanere a circa 10/15 miglia dalla costa, dove abbiamo colto i canali d’aria per scendere. Credo che gli altri partecipanti siano stati rallentati rimanendo troppo vicini alla costa. Lo spirito a bordo era competitivo ma anche molto allegro, c’è stata subito sintonia e un’ottima organizzazione in tre turni di veglia. Aleph, il Fortuna 60 con cui il Circolo Canottieri Aniene affronterà le regate d’altura ed il Mondiale Maxi, è molto performante. Abbiamo adottato frequenti cambi di vela per provare tutto e mettere a punto la barca che è molto ben bilanciata”. La novità di quest’anno è stato il tracking grazie al supporto di Intermatica che ha dotato tutti i partecipanti del sistema Navisat Tracker e di un telefono satellitare IsatPhone Pro. “Il fatto di essere stati collegati sia sul sito per il tracking, sia con il telefono satellitare è stato il valore aggiunto. Il rischio di questa tipologia di regata (rating scontato in partenza) è di trovarsi a regatare “soli”. Potendo sapere le posizioni degli altri è stato importante per rimanere sempre con lo spirito e coinvolti in regata, non abbassi mai la guardia! Ovviamente c’è anche il fattore sicurezza, da non sottovalutare mai quando si esce in mare.  E’ stata anche un’occasione per simpatizzare con Giorgio Ruffo, armatore di Aleph e l’architetto navale Antonio Minniti, in previsione della prossima grande avventura a Porto Cervo. Un grazie all’equipaggio composto da: Roberto de Felice, Francesco de Sanctis, Alessandro Gucci, Guido Sorricchio, Giancarlo Simeoli (Aeronautica Militare), Tony Marrero, Massimo Angelini, Matteo Mason (tesserato C.C.Aniene) ed i ragazzi del team di Vasco Vascotto”. Intermatica, partner del Circolo Canottieri Aniene, ha messo a disposizione di tutti i partecipanti un telefono satellitare Immarsat  IsatPhone Pro al fine di garantire la sicurezza in navigazione a tutti i partecipanti e per consentire in ogni condizione meteomarina le comunicazioni con l’organizzazione a terra previste dal bando di regata. Inoltre, sempre a cura di Intermatica, a bordo di ogni imbarcazione iscritta era istallato il Navisat Tracker, il più compatto ed economico sistema di monitoraggio, georeferenziazione, fleet management e localizzazione satellitare disponibile sul mercato.  E’ stato quindi possibile seguire in diretta lo svolgimento della regata sul sito http://www.geomat.it/.

Prossimo imperdibile appuntamento: il team dei “veterani” della Sezione Vela C. C. Aniene (Rinaldi, De Felice, Gucci, Brinati, Malaspina, Righetti, Aglietti, con alla tattica Gabri Benussi) sfideranno 15 nazioni e circa 128 partecipanti al mondiale ORC in Croazia (dal 20 al 22 giugno) con Aniene 1à Classe, un TP52 che regaterà in categoria Racing.

La Sezione Vela del Circolo Canottieri Aniene, nata con la regata sociale dedicata a Mario de Tuddo nel 2008, è ufficialmente affiliata alla FIV, e intende avvicinare i soci al mondo della vela e promuoverlo tra i giovani.  Fra i soci e tesserati già attivi nella sezione ci sono Giulia Conti e Giovanna Micol equipaggio italiano femminile di punta nella classe 470 ma anche il triestino Vasco Vascotto, skipper del vittorioso equipaggio Aniene nella Maxi Yachts Rolex Cup 2009, Alessandra Sensini, pluricampionessa olimpica e mondiale, e altri giovani atleti.

Intermatica, gruppo che da 10 anni opera nel settore delle telecomunicazioni, collabora con il Circolo Canottieri Aniene, riservando particolare attenzione ai prodotti e ai servizi per la telefonia mobile terrestre  e satellitare ed alla sicurezza in mare