News / Vela 26 Febbraio 2020

La Lunga Bolina & Coastal Race 2020 – Trofeo Banca Aletti

Ritorna un evento che, seppur giovane, si è ritagliato un ruolo di primo piano all’interno del calendario nazionale delle regate d’altura. La manifestazione offre il palcoscenico a due regate avvincenti che da Riva di Traiano incontrano il suggestivo Arcipelago Toscano.

La Lunga Bolina Altura costituisce anche prova del campionato italiano offshore (un’esclusiva selezione di sole 15 regate) e del TAT, Trofeo Arcipelago Toscano, composto da 4 regate sulle isole toscane (Pasquavela, La Lunga Bolina, Coppa Regina Paesi Bassi e 151 Miglia). Snoda il suo percorso di oltre 130 miglia non stop partendo dal Porto Turistico di Riva di Traiano (colpo di cannone sabato 18 aprile alle ore 11) per poi costeggiare Giannutri e Giglio, Formiche di Grosseto, promontorio dell’Argentario e fare ritorno a Riva di Traiano.

La Coastal Race, riservata alla classe monotipo Este 24, rappresenta la seconda tappa del Circuito Nazionale Este24, e si svolge in due prove con percorso costiero. Partenza da Riva di Traiano (sabato 18 aprile, ore 10.30) con arrivo a Porto Ercole dopo circa 34 miglia nautiche di navigazione e il giorno successivo partenza da Porto Ercole alle ore 9.30 con ritorno a Riva di Traiano.

Quest’ultima sarà aperta anche alle barche da crociera nella divisione Coastal Cruiser, particolarmente apprezzata da quegli armatori che amano navigare lungo la costa in due impegnative giornate di mare con uno stop intermedio e serale a Porto Ercole.

La regata, come ha sottolineato il presidente dell’Aniene, Massimo Fabbricini, è un fiore all’occhiello del Circolo e anche quest’anno intende rinnovare un grande impegno di sostenibilità ambientale.

Nel suo intervento Alessandro Maria Rinaldi, delegato alla vela d’altura del Circolo Aniene, ha ribadito lo spirito organizzativo dell’edizione 2020. «L’acqua è l’elemento dell’Aniene che, da oltre 128 anni, pratica lo sport sui fiumi e sui laghi con il canottaggio, nelle acque delle piscine e del mare con il nuoto e, dal 2009, nel mare con la vela. Così, non potevamo che dedicare il nostro evento dell’anno al rispetto di questo elemento e dobbiamo ringraziare lo sponsor Banca Aletti che ci ha permesso di realizzare questo sogno».

La sostenibilità ambientale è un elemento di spicco della Regata che dichiara guerra alla plastica e sensibilizza – ma non solo – gli armatori e gli equipaggi all’uso delle plastiche a bordo e ad altri accorgimenti utili alla nostra campagna ambientale supportata da Marevivo.

Nell’organizzazione dell’undicesima edizione della regata, il Circolo Canottieri Aniene ha trovato il supporto di Banca Aletti. La banca di private banking e wealth management del Gruppo Banco BPM, infatti, ha deciso di dare il proprio contributo. Alessandro Varaldo, amministratore delegato di Banca Aletti, ha tenuto a sottolineare la base comune di valori, cultura e grande rispetto per l’ambiente che devono sempre più caratterizzare l’economia reale, oltre che lo sport.

Durante la presentazione, nel Salone del Circolo, Rosalba Giugni con l’associazione Marevivo che presiede, ha esposto il prezioso lavoro di recupero del patrimonio ambientale italiano, in particolare nelle zone dove è insediata la Rete del gruppo bancario.