Europei, nei tuffi l’Italia vince l’oro nel Team Event con Andreas Sargent Larsen

lunedì 15 Agosto 2022

Dai tuffi arriva un’altra medaglia d’oro per l’Italia agli Europei e un pezzetto di questo successo è dell’Aniene. Difatti, nella squadra del Team Event che si è imposta davanti a Ucraina e Gran Bretagna c’è Andreas Sargent Larsen e dello staff tecnico della nazionale azzurra fa parte la sua allenatrice Benedetta Molaioli, socia per meriti sportivi del nostro Circolo.

L’Italtuffi ha conquistato questo splendido successo – lo scorso anno a Budapest era stato conquistato l’argento – grazie alle prove di Chiara Pellacani, Andreas Sargent Larsen, Eduard Timbretti Gugiu e Sarah Jodoin di Maria che hanno totalizzato 402.55 punti. Battuta la favorita Ucraina seconda con 398.55 mentre al terzo posto la Gran Bretagna bronzo con 384.70.

È stata un gara in rimonta per gli azzurri, quarti dopo le tre routine dai 3 metri. A dare la scossa è stata Jodoin di Maria che, malgrado un problema al polso e a bicipite del braccio destro, ha regalato una verticale con doppio salto mortale indietro con un avvitamento e mezzo tenuta alla grande (63.00). Sargent Larsen ha emozionato con un quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato eccezionale in tutte e tre le fasi (75.85), che ha fatto volare l’Italia al primo posto.

A premiare gli azzurri è stato un mito dei tuffi mondiali, l’azzurro Klaus Dibiasi che ricordiamo aver vinto tre volte di fila l’oro olimpico (1968, 1972 e 1976) e l’argento nel 1964 sempre dalla piattaforma.

Andreas, che segue con cura e passione Benny Molaioli, non aveva cominciato al meglio complice l’emozione. «Mi sono ripreso dopo un piccolo errore dai 3 metri nel presalto: ho preso male la rincorsa – ha detto l’atleta dell’Aniene – ma per fortuna il tuffo non ne ha risentito troppo. Ho un calendario di gare molto fitto e sarò impegnato fino all’ultimo giorno: spero di continuare in questa maniera».

Foto di Andrea Staccioli e Andrea Masini / DBM