Canottaggio / News 05 Giugno 2017

Campionati Italiani, l’intera squadra Aniene sul podio

Weekend storico per l’Aniene ai Campionati Italiani Assoluti, Pesi Leggeri e Juniores di canottaggio che si sono svolti all’Idroscalo di Milano il 3 e 4 giugno. Venti atleti del nostro Circolo, cioè l’intera squadra, sono saliti sul podio, alcuni con doppia medaglia, per un bottino complessivo di 3 ori, 2 argenti e 2 bronzi. La spedizione è stata guidata dal dt Giovanni Suarez e dai tecnici Matteo Giuffrida e Gaetano Iannuzzi, con il supporto del medico Filippo Quattrini, del fisioterapista Luigi Salvino e del nostro Catalin Blaj, sempre disponibile e pronto ad aiutare, dal trasporto delle barche a quello degli atleti, oltre alle operazioni di carico e scarico carrello.

La prima giornata aveva già dato segnali importanti, con tutti gli equipaggi in finale diretta (doppio SF, due senza SM, quattro con JM, otto JM, quattro senza JF) grazie al primo posto nelle rispettive batterie.

Nella categoria assoluta i nostri atleti (tutti Under 23) si sono battuti anche contro avversari piu grandi e più esperti. Ludovica Serafini e Giovanna Schettino hanno tentato la doppietta nel doppio e nel due senza assoluti. Nella prima gara hanno lottato alla grande con il Padova di Gobbi (fresca medagliata di bronzo agli Europei in questa specialità) e Patelli (l’anno scorso a Rio con il due senza). Battaglia durata fino ai 1250 metri, dove l’attacco della nostra coppia non ha lasciato possibilità di rimonta alle avversarie, alla fine attardate di 13″. Neanche il tempo di godersi la vittoria che Ludovica e Giovanna sono tornate in acqua, passando dalla coppia alla punta del due senza, specialità nuovissima per il nostro equipaggio (alla quarta uscita insieme e al primo percorso massimale). Questa volta, al termine di una bellissima gara, hanno ceduto l’oro per soli 38 centesimi alle sorelle Lo Bue del Palermo, due volte campionesse del mondo juniores in questa specialità.

Nel due senza assoluto Matteo Sandrelli e Leonardo Pietra Caprina hanno testato il loro valore confrontandosi con il top della punta italiana, in vista dei prossimi campionati U23. Partiti un po’ in sordina, a causa di qualche difficoltà nei primi 500 metri, sono poi venuti fuori riuscendo ad esprimere il loro bel canottaggio fino ad agguantare il bronzo, dietro agli equipaggi di Fiamme Gialle e Polizia, che avevano a bordo ben tre medagliati olimpici (Lodo, Vicino e Di Costanzo). Poco prima, tra l’altro, i nostri due atleti avevano gareggiato nel 4 con assoluto insieme a Leonardo Calabrese e Antonio Cascone, dove si erano confrontati con un’agguerrita Marina. Mille metri alla pari, poi il nostro equipaggio aveva dovuto accontentarsi di un bell’argento.

Nella categoria juniores straordinario successo per il nostro 4 con, formato da Antonio Schettino, Nicolò De Sangro (finalmente rientrato da un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gara per due mesi), i più giovani Michele Zacchilli e Francesco Scoppola e il timoniere Alessio Di Sorbo. In una gara davvero tirata il nostro equipaggio si è preso il vantaggio di una barca nei primi mille metri contro il Savoia, per poi resistere nella parte finale. Vittoria fortemente voluta dai nostri atleti, tutti motivatissimi a mettersi in luce dopo un anno difficile.

Pochi minuti dopo è arrivato il bis del quattro senza femminile di Eugenia Masotta, Giordana Marsili, Ottavia Ravoni e Viola Passoni. Gara dominata fin dai primi colpi, con Savoia e CUS Torino che non sono riusciti a tenere il passo delle nostre che hanno festeggiato un oro capace di garantire una bella iniezione di entusiasmo in ottica futura.

Nell’ultima gara in programma è stata la volta dell’8+ juniores maschile. Ai protagonisti del 4+ si sono aggiunti Giulio Ginesi, Gabriel Danciu, Leonardo Suarez e Corrado Antonetti. I nostri otto ci hanno provato in tutti i modi, ma alla fine si sono dovuti accontentare del bronzo, alle spalle del Gavirate e del Savoia.