News / Tennis 08 Gennaio 2021

Antalya, quarti amari per Berrettini

Si è fermata ai quarti di finale l’avventura di Matteo Berrettini al torneo turco di Antalya. Il numero 10 del mondo e prima testa di serie, ha ceduto 7-6 (6) 6-4, in un’ora e mezza esatta, al kazako Alexander Bublik, numero 49, che al debutto aveva eliminato in due set Caruso. Il giocatore del CC Aniene, che ha sprecato molte opportunità nel primo set, ha pagato una giornata non eccezionale al servizio: 7 ace contro 3 doppi falli e solo il 59% di prime in campo.

Il romano è partito bene strappando la battuta all’avversario nel game di apertura, poi nel quinto gioco ha mancato due opportunità per il doppio break ma ha potuto servire per il set sul 5-4. Invece, Matteo è stato brekkato e al tie break l’azzurro non ha difeso il vantaggio iniziale (4-2) subendo quattro punti di fila prima di arrendersi dopo aver annullato due set point.

Nel secondo set il break decisivo per il kazako è arrivato nel quinto game: Matteo non ha sfruttato due chance per l’immediato contro-break e poi si è arreso.

In precedenza, nel secondo turno, il 24enne tennista dell’Aniene, n.10 del ranking, negli ottavi aveva battuto il bulgaro 6-2 6-3.

E’ stato invece un secondo turno amaro per Fabio Fognini. Il ligure, anche lui giocatore del nostro Circolo, ha ceduto 7-6(4) 6-7(1) 7-6(5) dopo quasi tre ore di gioco al francese Jeremy Chardy.

Per entrambi, in Turchia, l’esordio era stato morbido. Matteo Berrettini e Fabio Fognini sono partiti con il piede giusto nel 2021 dalla Turchia. Il romano, che ha giocato per primo, nel primo turno del torneo Atp (cemento, 361.00o euro), ha sconfitto il tennista di casa Ergi Kirkin, numero 446 al mondo, 6-0 6-4 in soli 57’ di gioco.

Il ligure, invece, soffrendo un po’ di più, aveva eliminato il qualificato ceco Michael Vrbensky, numero 311, imponendosi 6-4 7-6 (4) in 1h39’.

Nella foto, Matteo Berrettini