News / Nuoto 15 Novembre 2020

Benny Pilato, rana senza freni:
due record in “corta” a Budapest

Splende la stella di Benedetta. A Budapest, la nostra atleta sabato sera ha siglato il nuovo record italiano e record del mondo juniores nei 50 rana in vasca corta con 28”86 mentre oggi, domenica, ha firmato quello dei 100 rana, sempre in vasca corta. In questa distanza, la giamaicana Alya Atkinson, che ha sfiorato il suo mondiale di 1’02”36 del 2014 a Doha, prima eguagliato e in coabitazione con la lituana olimpionica Ruta Meylutyte, ha superato Benedetta in 1’02”66 virando in testa in 29”62 (contro 30”30), ma per la quindicenne tarantina dell’Aniene il suo 1’03”55 è il primato italiano migliorato da 1’03”67, stabilito in avvio della Isl il 17 ottobre. Benny si è qualificata per le Finals della Isl della prossima settimana.

Sabato sera, nella prima giornata di gara delle semifinali della International Swimming League, la Pilato si è imposta davanti alla primatista mondiale, Alia Atkinson, e ha stabilito il nuovo primato italiano con 28”86, nonché il record del mondo juniores, arrivando a 5 centesimi dal primato europeo detenuto dalla lituana Rute Meilutyte (28”81 del 3 dicembre 2014).