Canottaggio / News 03 aprile 2017

Aniene protagonista al 1° meeting italiano su distanza olimpica

Si è svolto a Piediluco l’1 e 2 aprile il primo meeting italiano stagionale su distanza olimpica, prova importante per testare le condizioni degli atleti già nel giro della nazionale, per dare opportunità a tutti gli altri di mettersi in luce e infine per garantire ai più giovani di misurarsi con le gare previste nelle rassegne a cinque cerchi.

La maggior parte degli atleti si è cimentata nelle prove valutative, suddivise nei due giorni: il sabato 1x e 2-, la domenica 2x, 4- e 8+. Partendo dalle nostre ragazze, Ludovica Serafini, Giovanna Schettino e Ottavia Ravoni erano tutte state inserite in equipaggi assemblati dalla squadra nazionale, rispettivamente Senior, Pesi Leggeri e Junior. Ludovica è riuscita a portare a casa 3 ori: nel 2- SF, con la nuova compagna Giorgia Pelacchi della Canottieri Lario, nel 4- SF sempre con portacolori della Canottieri Lario e ancora nel 4- SF in un’ultima gara riservata agli atleti della nazionale in cui tutte le azzurre si sono sfidate negli armi a 4 vogatori (4- e 4x).

Giovanna ha gareggiato sabato nel 1x PLF. Una prova di altissimo livello, alla quale hanno preso parte tutte le migliori italiane, in cui Schettino ha pagato un avvio non brillante, chiudendo fuori dal podio, ma con una seconda parte di gara di alto livello. Il riscatto è arrivato domenica nel 2x PLF, dove Giovanna ha ottenuto il primo posto insieme alla sua compagna Allegra Francalacci del Pontedera. Per poi concludere con il bronzo nel 4x PLF nella gara finale tra tutte le azzurre. Ottavia, non oltre il quarto posto nel 2- JF in un equipaggio appena assemblato che può e deve ancora crescere, ha invece vinto il bronzo nel 4- JF.

Per quanto riguarda i nostri ragazzi, Matteo Sandrelli e Leonardo Pietra Caprina si sono guadagnati un difficilissimo ingresso in finale nella gara del 2- SM, unici Under 23 a riuscirci in una specialità in cui erano presenti i migliori azzurri (compresi i 6 medagliati olimpici) e l’intera nazionale romena, ospite al meeting. Settimo posto per loro, ma grande soddisfazione, considerando anche il non ottimo stato di forma di Leonardo, alle prese da giorni con un problema alla schiena. Matteo e Leonardo hanno partecipato anche alla gara dell’8+ riservata agli atleti nazionali, ben figurando, tanto da guadagnarsi la convocazione per il prossimo Memorial D’Aloja.

Nella categoria Junior Antonio Schettino e Francesco Scoppola hanno ottenuto due importanti posti in finale in specialità valutative: il 2- JM e il 4- JM, insieme a Michele Zacchilli e Giulio Ginesi. Il podio non è ancora alla portata, ma era importante centrare le finali e le prove del week end lasciano ben sperare (nella finale del 4- JM, tra l’altro, Francesco, febbricitante, è stato sostituito da Gabriel Danciu).

Buon quinto posto in finale, poi, per le giovanissime Sveva Cipri, Lavinia Coppola e Ludovica Di Pofi nel 4x RF, insieme alla torinese Sofia O Mearain (Amici del Fiume). Niente finale, ma prove di carattere nelle qualificazioni per Niccolò Klinger e Daniele Nardella (2- RM), Jacopo Migliaccio (1x e 2x PLM), Leonardo Calabrese (2- e 4- SM), Leonardo Suarez e Gabriel Danciu (2-JM), Giordana Marsili ed Eugenia Masotta (1x e 2x JF).