News / Paddle 22 Febbraio 2018

Al via Serie A e Serie B, l’Aniene vuole difendere il titolo

I campioni d’Italia tornano in campo per difendere il titolo, i ragazzi della Serie B per mantenere la categoria e sognare i playoff. Sabato 3 marzo prende il via il Campionato Nazionale di paddle con le due categorie principali, il Circolo Canottieri Aniene è come sempre in prima fila. Lo presentiamo con le dichiarazioni di Alessandro Di Bella, dirigente della sezione Paddle del nostro Circolo: “Siamo campioni in carica da tre anni di fila ma ci attende una stagione molto dura e complicata perché tutte le squadre sono molto attrezzate. Il livello del campionato si è alzato tantissimo, nelle otto squadre di Serie A giocano oltre quaranta giocatori del World Padel Tour. Nella prima giornata faremo visita all’Orange che può schierare il numero 1 al mondo da sedici anni consecutivi, che è Fernando Belasteguin. Anche noi abbiamo due giocatori spagnoli e sei giocatori tra italo-spagnoli e italo-argentini, è una scelta dettata dall’esigenza di competere ad altissimo livello perché il regolamento fa sì che la Serie A sia veramente un campionato mondiale. E’ un’occasione per vedere un paddle che altrimenti in Italia non si vedrebbe”.

Grazie al grande lavoro svolto in questi mesi e in questi anni, la coppia formata da Di Bella e dal capitano Giovanni Ticca ha saputo costruire una squadra in grado di lottare nuovamente per i posti di vertice della Serie A, anche in un contesto sempre più competitivo, convincendo nomi di altissimo livello a sposare la causa Aniene: “Giovanni, che ha vinto tre scudetti di fila, è un elemento fondamentale. Con il suo lavoro tecnico e il mio lavoro organizzativo facciamo da collanti con gli atleti spagnoli e italo-argentini grazie all’anima italiana del circolo, composta dai vari Santopadre, Lommi, Cobolli, Cipolla, Murino e da quest’anno anche da Saviero Palmieri, uno dei più forti giocatori italiani, e dalle donne Martina Lombardi e Carolina Orsi”. Entrare pienamente nella mentalità e nello spirito Aniene è uno dei segreti del rapido ambientamento dei giocatori stranieri: “Cerchiamo di creare un mix vincente – prosegue Di Bella – e questi ragazzi fanno veramente parte del Circolo. Stanno qui, nei tre giorni di gare frequentano attivamente il Circolo, si fanno conoscere dai soci e sono veramente attaccati ai nostri colori. Pablo Lijò, che è il nostro atleta di punta, ha condiviso sul suo profilo Facebook i post della nostra pagina della sezione paddle. Dimostrano tutti che l’appuntamento del campionato a squadre con l’Aniene è per loro uno dei più importanti dell’anno sportivo ed è bellissimo, credo sia il segreto della nostra squadra”.

Il lavoro quotidiano del settore tecnico permette anche ad atleti come Flavio Cipolla, ormai tornato a pieno regime all’attività tennistica, di essere parte integrante della squadra: “Flavio ha ripreso a pieno ritmo ma appena è a Roma prende la pala e si allena. Giovanni Ticca fa un bellissimo lavoro con gli atleti, coinvolgendoli e rendendosi disponibile ai loro orari, appena possono. Penso a Flavio con i suoi impegni, Vincenzo Santopadre che allena Berrettini e viene ‘intercettato’ da Giovanni appena è a Roma. Quest’anno ci siamo avvalsi di un’ulteriore collaborazione per tutte le squadre con Roberto Agnini, che è il nostro responsabile tecnico e allena sul campo le quattro squadre. Con Giovanni hanno messo in piedi una durissima serie di allenamenti da inizio gennaio per arrivare pronti a un campionato molto duro”.

Contemporaneamente alla Serie A, prenderà il via anche il campionato di Serie B, con la nostra formazione, capitanata da Aldo Severi, che vorrà provare a bissare la qualificazione ai playoff dello scorso anno partendo però dall’obiettivo del mantenimento della categoria: “Una squadra che ho nel cuore – racconta Di Bella – perché ci gioco quando non ho troppi impegni istituzionali, composta da moltissimi soci e grandissimi amici. Abbiamo fatto un grande risultato lo scorso anno qualificandoci per i playoff, quest’anno abbiamo un girone molto difficile. Tutte le porte sono aperte, bisognerà guadagnarsi partita dopo partita innanzitutto il mantenimento della categoria: per noi è importante, visto che giochiamo con una seconda squadra a un livello molto alto. Magari qualcosina in più, come una qualificazione alla fase finale, sarebbe una ciliegina sulla torta. Partiamo con grande umiltà, vedendo gara dopo gara dove riusciamo ad arrivare”.

Le partite casalinghe saranno una grande occasione di aggregazione per i soci, chiamati a sostenere i colori Aniene dalle nuove tribune allestite in questi mesi: il piccolo stadio del Paddle è un vero e proprio gioiellino. Si comincia sabato 3 marzo, la prima sfida interna è alle ore 11.00 tra Aniene e Aeroporto. La squadra di Serie A sarà impegnata alla stessa ora in casa dell’Orange.

Queste le rose che prenderanno parte al campionato nazionale.

SERIE A

Capitano: Giovanni Ticca
Pablo Lijò
Juan Manuel Restivo
Lucas Da Cunha Bergamini
Martin Emiliano Di Nenno
Matias Nicoletti Altimari
Maria Del Mar Cabrera Serrano
Martina Lombardi
Saverio Palmieri
Roberto Eduardo Saba
Carolina Orsi
Melissa Adriana Capra
Flavio Cipolla
Alberto Lommi
Valerio Murino
Stefano Cobolli
Vincenzo Santopadre

SERIE B

Capitano-giocatore: Aldo Severi
Lucas Campagnolo
Beatrice Campagna
Francesca Cantini
Francesco Corsi
Federica Mundula
Rinaldo Rossi
Roberto Agnini
Giorgia Marchetti
Carmine Saladino
Cristiano Augusto Tofani
Matteo Melandri
Enrico Bay
Simona D’Andrea
Alessandro Di Bella
Luca Lorenzini