News / Nuoto 09 aprile 2017

40 medaglie ai Campionati Assoluti Primaverili

Il Circolo Canottieri Aniene conquista un bottino complessivo di 40 medaglie (14 d’oro, 13 d’argento, 13 di bronzo), tra gare individuali e staffette, ai Campionati Italiani Assoluti Primaverili di nuoto e nuoto di fondo indoor, svoltisi allo Stadio del Nuoto di Riccione dal 2 all’8 aprile. Un successo reso ancor più evidente dalle classifiche di società, che vedono l’Aniene imporsi nettamente nei confronti sia delle società civili che di quelle militari.

Veniamo ai protagonisti delle medaglie d’oro. Federica Pellegrini conquista il titolo nazionale assoluto nei 100 stile libero in 53”92 e nei 200 stile libero con il crono di 1’55”94 (tempi che le valgono il pass per i Mondiali di Budapest 2017 nelle due specialità). Simona Quadarella si impone negli 800 stile libero in 8’25″08 e nei 1500 sl in 16’10″66, facendo segnare su entrambe le distanze il miglior tempo stagionale mondiale e centrando la qualificazione per Budapest. Doppietta anche per Piero Codia, che conquista le medaglie d’oro nei 50 (23”67) e nei 100 farfalla (51″92), qualificandosi per la prossima rassegna iridata e ottenendo il secondo tempo stagionale mondiale, e per Silvia Di Pietro, oro nei 50 farfalla con 26″03 e nei 50 stile libero con 24″93. Medaglie d’oro anche per Margherita Panziera nei 200 dorso (2’10″88), Silvia Scalia nei 50 dorso (28’47) e Federico Vanelli nei 5000 mt indoor di fondo (52’28″74).

Per quanto riguarda le staffette, l’Aniene primeggia nella 4×200 stile libero maschile con Alex Di Giorgio, Damiano Lestingi, Valerio Oriente e Filippo Magnini (per lui pass per i Mondiali ottenuto nei 100 stile libero con il tempo di 48″85, valido per la staffetta 4×100 sl), chiusa con il crono di 7’15″60. In campo femminile medaglie d’oro per la 4×200 stile libero (8’01″21), composta da Rachele Ceracchi, Margherita Panziera, Simona Quadarella e Federica Pellegrini, e per la 4×100 mista (4’02″42), che vede scendere in vasca Silvia Scalia, Ilaria Scarcella, Elena Di Liddo e Federica Pellegrini.

Le medaglie d’argento portano le firme di Silvia Di Pietro nei 100 stile libero (54’11, pass Mondiali di Budapest) e nei 100 farfalla (58″07), di Ilaria Scarcella nei 200 rana (2’28″77), di Elena Gemo nei 50 farfalla (26’54), di Simona Quadarella nei 400 stile libero (4’08″16) e Letizia Paruscio nei 200 dorso (2’14″21). Salgono sul secondo gradino del podio anche Erika Ferraioli nei 50 stile libero (25″30), Aurora Ponselè nei 5000 mt indoor di fondo (56’50″08), Luca Mencarini nei 200 dorso (1’57″81), Filippo Berlincioni nei 200 farfalla (1’57″63), Flavio Bizzarri nei 200 rana (2’11″17) e Francesco Bianchi nei 5000 mt indoor di fondo (52’52″87). Nelle staffette, medaglia d’argento per la 4×100 stile libero femminile, chiusa con il crono di 3’42″62 dal quartetto formato da Rachele Ceracchi, Elena Di Liddo, Margherita Panziera e Federica Pellegrini.

All’ottima performance dell’Aniene contribuiscono poi le 13 medaglie di bronzo: Elena Di Liddo nei 50 farfalla (26″56) e nei 100 farfalla (58″28), Ilaria Scarcella nei 50 rana (31″98) e nei 100 rana (1’08″11), Federica Pellegrini nei 100 dorso (1’01″13), Giulia De Ascentis nei 200 rana (2’29″09), Erika Ferraioli nei 100 stile libero (55″30), Silvia Ciccarella nei 5000 mt indoor di fondo (57’18″85). E ancora Filippo Magnini nei 200 stile libero (1’48″32), Christopher Ciccarese nei 200 dorso (1’58″35), Giovanni Sorriso nei 200 misti (2’01″83), Federico Vanelli nei 1500 stile libero (15’21″41) e Matteo Pelizzari nei 200 farfalla (1’58″34). Complimenti agli atleti e a tutto lo staff!