News / Nuoto 10 aprile 2017

Coppa Brema, doppietta tricolore per l’Aniene

Ottava doppietta consecutiva per il Circolo Canottieri Aniene che conquista lo scudetto del nuoto sia nella sezione maschile che in quella femminile del Campionato Nazionale a squadre di serie A1 (Coppa Brema), conclusosi domenica presso lo stadio comunale di Riccione. Due scudetti, che portano in totale a nove i titoli maschili e a dieci quelli femminili per l’Aniene, dal sapore particolare per Giovanni Malagò che ha da poco lasciato la presidenza a Massimo Fabbricini, restando comunque Presidente Onorario. “Un gruppo, una squadra che ha già fatto la storia”, ha commentato Malagò prima di rivolgere i complimenti a Gianni Nagni, direttore generale della sezione nuoto Aniene (“E’ il numero uno”) e al Team Nuoto Lombardia, arrivato terzo nella classifica femminile e secondo, per soli 5 punti, nella classifica maschile (“Si sono dimostrati dei fieri avversari”).

L’Aniene allunga così una striscia di vittorie che sembra infinita. A suggellare il doppio scudetto il record italiano della 4×100 mista donne (3’54″60), con Silvia Scalia, Ilaria Scarcella, Elena Di Liddo e Erika Ferraioli. Nel turno del mattino anche la staffetta 4×100 mista uomini, composta da Christopher Ciccarese, Edoardo Giorgetti, Piero Codia e Filippo Magnini, aveva conquistato il primato nazionale di società, con il crono di 3’28″12.

L’esultanza di Gianni Nagni

In evidenza, nei 100 (53″32) e nei 200 (1’54″77) stile libero, anche la nostra atleta simbolo Federica Pellegrini, da qualche anno affiancata in squadra da Filippo Magnini, ultimo a toccare la piastra per la vittoria della 4×100 stile maschile (3’11″46).

LA CLASSIFICA MASCHILE

LA CLASSIFICA FEMMINILE

Si è dunque conclusa nel migliore dei modi la settimana iniziata il 2 aprile con i Campionati Italiani Assoluti Primaverili di nuoto e nuoto di fondo indoor che hanno visto il Circolo Canottieri Aniene conquistare le classifiche di società, sia nel settore femminile che maschile, ed ottenere un totale di 40 medaglie: 14 d’oro, 13 d’argento, 13 di bronzo.