Atp Cagliari, i fratelli Berrettini giocano il doppio: sono in semifinale

giovedì 8 Aprile 2021

È stato un esordio convincente – e vincente – a Cagliari per i fratelli Berrettini. Dopo il successo nel primo turno contro i sudamericano Duran-Pella, i ragazzi dell’Aniene hanno battuto anche gli specialisti del doppio Huey e Nielsen e sono in semifinale.

Nel primo turno del torneo di doppio del Sardegna Open, l’ATO 250 che si sta disputando a Cagliari, i due campioni romani hanno superato la coppia sudamericana Guillermo Duran-Guido Pella per 5-7 6-4 10-8 in 1 ora e 35 minuti di gioco. Nel primo set, a farla da padrone è stato il grandissimo equilibrio che sembrava doversi risolvere al tie break. Invece, nel 12esimo gioco, il colpo di scena: pur trovandosi sotto 0-40 e costretta ad annullare tre palle break, la coppia romana dell’Aniene ha dovuto arrendersi alla quarta che, di fatto, è stata quella che ha indirizzato il set al 7-5 finale.

Immediata la reazione. Nel secondo set, quando nel terzo gioco gli argentini hanno perso il servizio. Duran e Pella sono riusciti a recuperare per poi subire di nuovo il break nel settimo game che ha permesso ai nostri giocatori di rimettere la partita in parità (6-4).

Al super tie-break, dopo un equilibrio iniziale rotto da un mini break sul 5-4, i fratelli Berrettini sono riusciti a mantenere fino a chiudere il risultato e la partita sul 10-8.

Matteo e Jacopo si sono poi qualificati per le semifinali in un tabellone che si sta facendo tutto italiano. Difatti, al penultimo atto gli sfidanti dei Berrettini saranno Simone Bolelli e l’argentino Andres Molteni.

Il punteggio finale del match che ha fatto approdare in semifinale i Berrettini ha visto i giocatori dell’Aniene battere la coppia Tret Huey (Filippine)-Frederik Nielsen (Danimarca), due esperti del doppio, 7-6(5) 6-3. Da ricordare che Nielsen ha nel proprio palmares la vittoria a Wimbledon nel 2012 insieme al britannico Jonathan Marray.

L’incontro si è caratterizzato per la presenza di soli tre break, due nel primo set e uno nel secondo, ed è durato un’ora e 21 minuti.

«Sono al Sardegna Open per saggiare le mie condizioni, spero di essere al top per Roma – ha detto Matteo – Sono qui a Cagliari principalmente per testare la mia condizione fisica e capire se sono pronto anche per rientrare in singolare».

Matteo Berrettini ha deciso di rientrare nel circuito a due mesi dall’infortunio agli addominali che lo ha costretto al ritiro dagli Australian Open. Lo ha fatto giocando in doppio con il fratello Jacopo che sta disputando i suoi primi match sul circuito ATP.

Matteo Berrettini dopo Cagliari tornerà in campo in singolare al Masters 1000 di Montecarlo dove avrà anche la possibilità di usufruire di un bye al primo turno viste le rinunce di Roger Federer e di Dominic Thiem.